32

Ieri era il mio compleanno. 

Molti non lo sanno, ma io quando si avvicina questa data me ne vado in crisi per una settimana.

Comincio a pensare a miliardi di cose tutte insieme. 

Ad esempio penso alla mia situazione attuale. Penso a come a 32 anni, sia arrivata ad avere una vita in una realtà piccola rispetto a quello che mi immaginavo. 

Mi trovo benissimo in questo posto di lavoro, ma ho sempre pensato che sarei riuscita a far parte di qualcosa di più grande, ma oggi mi ritrovo in una realtà minuscola, in un paese minuscolo e vecchio e mi sto sentendo Vecchia pure io. 

Mi alzo TUTTE le mattine alla SOLITA ora. 

Vado TUTTI i giorni nello STESSO posto.

Faccio TUTTI i giorni le STESSE cose.

Finisco di lavorare la sera. Vado a casa SEMPRE alla STESSA ora.

Preparo la cena. Mangiamo. Io riordino. Mi faccio la doccia e vado a letto. TUTTI I SANTI GIORNI COMPRESA LA DOMENICA.

È frustrante.

Ogni volta che nella mia vita ho provato a spiccare il volo, c’era sempre qualcosa o qualcuno che mi teneva per le caviglie ben salda a terra, mentre la mia testa era già in mezzo alle nuvole.

Mi lamento che il tempo sta passando troppo velocemente e che presto non potrò più fare o avere ciò che vorrei.

Odio i vecchi quando mi dicono: 

MA SE TI SENTI VECCHIA TU A 32 ANNI COSA DEVO DIRE IO?

HAI 32 ANNI, HAI TUTTA LA VITA DAVANTI!!

Ma TU vecchiaccio/a hai avuto una vita intera per arrivare fin qui a sparare giudizi e sentenze!

Mio padre è morto quando aveva 41 anni. Anche lui aveva una vita davanti e non è riuscito a portare a termine tutti i progetti che aveva in mente.

Una volta una tizia che leggeva le carte mi ha detto: “Tuo padre si è proprio incazzato quando è  morto!” 

E conoscendolo ci credo!! Aveva tre figli ancora piccoli (14 io, 10 e 6 i miei fratelli) e una moglie innamorata da quando aveva 14 anni! Come fai a non arrabbiarti?!

Ogni tanto mi sento soffocare in questa realtà! Mi calmo e mi dico “Che altro devo fare alla fine?!”

Oggi ho discusso con ben tre persone a lavoro… menti chiuse, bigotte, forse nate per rompere il cazzo alla gente per motivi stupidi.
Il motivo più stupido?! “LEI MI HA DATO L’ARTICOLO NERO QUANDO IO LO VOLEVO ROSSO!!! LEI È UNA DISONESTA!!” 

Non sto a raccontarvi i dettagli…io oggi mi sono presa il mal di pancia perché quest’imbecille voleva un robot da cucina rosso e io gliel’ho dato nero apposta perché sono una disonesta e non so fare il mio lavoro.

……

…………….

…………………….

MA VAFFACULOOOOO!!!!!! VECCHIA DEL CAZZO! 

Mia madre mi ha detto di portare pazienza perché è il caldo che fa brutti scherzi. 

Ma voi sclerati a causa del caldo perché invece di rompere le palle a me non ve ne state dentro quattro mura davanti ad un ventilatore?!

Meno male che sul lavoro so mantenere sempre una certa educazione e un certo linguaggio.

Meno male che per una volta nella vita avevo anche il titolare dalla mia parte. È stata una sensazione piacevole. Come a dire “Allora forse non sono io l’esaurita!”

Succedeva una cosa del genere con quella vigliacca della pazza, mi sarei presa palate di m dalla cliente e da lei in primis. Vigliacca maledetta.

La odio! Mi ha rovinato gli anni più belli della mia vita! Oltre ad avermi lasciato una gastrite da record anche a distanza di anni e brutte esperienze di cui porto ancora cicatrici nel cuore.

Vigliacca. 

Vigliacchi tu e l’anima di tuo marito!

Oggi va così. 

Per rilassarmi un attimo, mi sono fatta una lunga passeggiata per San Damiano d’Asti… il paesino dove lavoro… 

Vecchi e bigotti intorno a me che mi fissano come se provenissi da un altro pianeta… io con le mie Dr.Martins nere con 40gradi all’ombra, il mio vestitino verde militare con tutti i miei tatuaggi in mostra e la MIA musica  nelle orecchie, andando in giro Fiera di non essere come loro!

Piccole rivincite in piccole realtà.

Io invece sono stronza e non ho giorni importanti…

Voglio nomi e cognomi degli idioti,  (che tanto, purtroppo, so già che saranno donne maledette) che pubblicano ste CAGATE sul web… 

forza!!

mi stanno tutti sul cazzo

Si può dire?!

Non avete mai quelle giornate in cui l’unica cosa che volete fare è stare per i fatti vostri, con la vostra musica, i vostri libri o la vostra serie tv preferita, ben barricati in casa e chiudere fuori tutto il resto?

Spegnere sto maledetto cellulare, che ogni tanto scaraventerei volentieri fuori dalla finestra.

Ecco, oggi per me è una giornata tipo queste!

(Si chi mi conosce starà dicendo E QUANDO MAI?!?!?! Fottetevi)

Sarà il tempo, sarà che sono un’asociale di merda come mi definiscono tanti, ma vi assicuro che per me, oggi è davvero una fatica avere a che fare con le persone!

Partiamo dalla signora Lucia che oggi, proprio oggi, ha deciso di insegnarmi il mestiere. Partiamo da lei che ci ha anche parcheggiato la macchina nel cortile del negozio (dove noi teniamo il furgone per scaricare la merce, non è un parcheggio!) e si è andata a fare gli affari suoi! Ora di chiusura secondo voi c’era?!? Ma assolutamente no. È dovuto tornare il mio titolare ad aprirle! E mi sta sulle palle che lui sia dovuto tornare indietro perché la vecchia pensionata si è fatta gli affari suoi tutta la mattina!!!

Poi odio questa gente chiusa, bigotta! Che ti guarda dalla testa ai piedi. Che quando gli fai capire che non capisci na mazza del dialetto piemontese ti guardano storto! Fottetevi!

Odio questi rompi palle che mi chiedono lo sconto pure sui due euro. No ma fate così…prendetevi tutto gratis no!?!?! Ma ce la fate?!?

Odio la signora Anna! Si la odio! Che poi non so se si chiama Anna o Ana perché gli stranieri non dicono le doppie, e quando ti dicono MI LO TIENI DA PARTE e gli chiedo il nome, non so mai come scriverlo, ma mi girano le palle pure chiedere come si scrive, perché Mi sento un’analfabeta!!!

Odio la signora Anna perché oggi si lamentava che lavora poco, che è sempre senza soldi però le piacciono le cose firmate allora quel poco che guadagna lo vuole spendere così e poi ti chiede lo sconto proprio perché non guadagna tanto. Ascolta….grandissima testa di cazzo…….

Non è difficile da capire.

Hai i soldi? Allora ti compri il giubbotto firmato. 

Non hai i soldi? Accontentati del giubbotto che costa meno.

Non puoi arrivare in un negozio e dire VOGLIO QUESTO GIUBBOTTO FIRMATO PERÒ TE LO PAGO COME QUELLO CHE COSTA MENO! 

Bella lei! Mannaia la miseria!!!! Io sono anni che non mi compro un giubbotto firmato perché non ne ho la possibilità e arriva questa che PRETENDE di decidere lei i prezzi!!! 

Ma secondo voi è normale? Manco fossimo al mercato! O in spiaggia!

Ma concludo con la chicca della signora Angela…

Arriva con giubbino beige, pantalone abbinato beige, scarpe beige/verde fluo…. capelli e carnagione beige…….. si piazza davanti alla cassa per far vedere la meraviglia dell’outfit che si è creata e poi esclama

GUARDATEMI…. SONO DIVINA!

……………….

…………………………..

……………………………………….

MA VAI A CAGARE DIVINA!!!!!!!!

La signora Angela.

E niente proprio non la tollero!

È poco più di un mese che lavoro li è già vorrei prenderla a calci!

Angela è una signora di quasi 70 anni. È bassa un metro e cinquanta, peserà 40 chili bagnati credo. Ha i capelli biondi, quasi bianchi…bu a me sembra un ananas perché ha la carnagione dello stesso colore dei capelli.

Viene ogni giorno in negozio, in due fasce orarie ben precise: o alle 12.25 (5minuti e dovrei chiudere) o alle 19.25 (5minuti e dovrei chiudere).

La odio ok?

Le sue chicche.

Dopo mezz’ora di vendita, decide di comprare un paio di scarpe blu. Se ne va, ma prima dice “Eeee quando c’era Cristiana era un’altra cosa!” Cristiana è la ragazza che sostituisco!

Sei simpa fratella!!

Torna il giorno dopo.

“Ma non hai capito niente! Volevo le scarpe rosa, non blu!!!”

Io le scarpe sia blu che rosa, sai dove te le ficco vecchiaccia?!

La odio.

Compra un estrattore. Lo porta a casa. Lo riporta.

“Questo estrattore non si monta!! È fallato!” 

Il titolare dà un’occhiata. Monta l’estrattore.

“Come mai non ci sono riuscita?” Ma! Va a casa con l’estrattore montato dal mio titolare.

Torna il giorno dopo.

“Ragazzi non ci siamo e!!! Non ci siamo proprio! L’estrattore non funziona! Vi rendete conto di che disagio mi state arrecando?!? Per colpa vostra mia madre sarà costretta a fare le flebo!”

Dopo un piccolo show, il mio collega si offre di andare fino a casa della signora per vedere quale sia il problema….

Non aveva chiuso il tappo.

Torna il giorno dopo.

“Ragazzi, quell’estrattore è una bomba!!”

VAI A FARE IN CULO!

Si vede che la signora ha percepito che mi sta altamente sulle palle, ieri, alle 12.25, si è messa a criticare con un’altra cliente, le persone che si vestono di nero. Conclusioni? Sono una persona triste! 

Guarda, guarda laggiù…..il gran cazzo che me ne frega!!! Preferisco rimanere nei miei panni neri! 

A proposito di panni…

Ieri si è fatta il regalo di Pasqua.

Si è presa una felpa grigia e sopra ci ha messo un cardigan lungo bianco.

La vecchia acida ha fatto la sfilata per tutto il negozio…. una vera e propria sfilata…. con tanto di VOILÀ finale… cazzo vuoi l’applauso???

“Eeeeeee si vedono i miei anni da indossatrice!!!”

No ma sei una persona umile!

Oggi.

12.25.

La vedo da lontano e già mi salgono le crisi! 

Si prova un paio di jeans.

Si specchia. Si rispecchia. Fa una gira volta. La fa un’altra volta. Guarda in su. Guarda in giù. E niente avrei voluto prenderla a picconate! MA TI MUOVI CAZZOOOOOOO SONO DEI JEANS!!!!!!
“Guarda! Perfetti!!!! Mi stanno benissimo!!! Ne prendo due paia uguali. Non vorrei rimanere senza.”

La odio!

New Job

Ciaoooooooo!!!!

Mi siete mancati!! Ho trovato un nuovo lavoro che mi porta via parecchio tempo e non riesco a scrivere sempre…ancor peggio non riesco più a leggervi spesso come prima e mi dispiace un sacco!

Ho trovato un lavoro in un bel negozio in un paesino in provincia di Asti. I titolari sono fantastici…proprio niente a che vedere con la Pazza di cui vi ho sempre parlato! 
Il problema fondamentale dei negozi, soprattutto nei paesini, alla fine, è la gente!!! 

Casi umani come se piovesse!!!!

Da quando ho iniziato a lavorare ho già incontrato:

-quella abbandonata dal marito che è depressa e si sfoga con la prima commessa che trova

-quella in menopausa a cui prendono le vampate ogni volta che la servo

-l’ennesima ficcanaso che mentre le sto spiegando la differenza tra una camicia e l’altra, si permette di darmi dei consigli su come prendermi cura della mia pelle! Mi avete rotto il cazzo! Se mangio la merda e non ho un apparato riproduttivo decente, la mia pelle non sarà mai bella ok?!?!?!?

-il signore che vuole scarpe senza cuciture perché ha i piedi deformati

-la signora che vuole le scarpe particolari perché ha dei piedi curiosi (ba!)

-il signore/ragazzo non si capisce se è vecchio, se è giovane, se è un tossico, se è un alcolizzato, che quando prova le scarpe ha bisogno di aiuto, solo che oltre a puzzare lui di alcol già alle nove del mattino, puzzano pure i suoi piedi non vi dico di cosa. Sono riuscita a trattenere il respiro per un minuto abbondante credo, non di più…ogni tot trovavo improvvisamente qualcosa da fare nell’altra stanza

-l’altro tossico che mi chiede di prestargli 20€ così sulla fiducia…la banca d’italia!

-la signora Lucia che viene in negozio 4/5 volte al giorno…ve lo posso giurare! 4/5volte al giorno! Ed è davvero pesante!!!

-la vecchia che vuole insegnarmi il mestiere chiamando i vari articoli esposti in modi mai sentiti prima. Non so neanche se siano nomi veri o inventati per farmi venire le crisi

-la signora G. che mi fa le domande e si risponde da sola, non ho diritto di replica

-la siciliana, con un fortissimo accento siciliano che manco le mie zie ce l’hanno cosi, quella che trova sempre tutto caro e brutto! Un giorno per sfinimento le ho risposto proprio così CHISSU NO L’AUTRO NO CA NENTE ALLURA!! Si è messa a ridere.

-quelli che pensano di essere al mercato, che contrattano il prezzo E DI QUESTO QUANTO MI FAI? E DI QUESTO? E DI QUESTO? Accattoni maledetti!

-la signora Angela, che compra il mondo, in negozio va bene, e una volta arrivata a casa improvvisamente trova quello fallato  di qua, quello fallato di la, quella rotta di su, quello rotto di giù! Odio!
La cosa meravigliosa?

Quando ho fatto il colloquio, il mio titolare si è presentato così:

PARTO SUBITO COL DIRTI CHE IO ODIO GLI ESSERI UMANI IN GENERALE!

Andiamo già d’accordo!!!!!! Dove devo firmare?????!!!!!